1/6

2002

Prato Sesia (NO)

Cascina Granda S.r.L.

Progettazione e direzione direzione lavori di un centro per attività economiche e commerciali

Arch. F. Vallero, Arch. S.Trucco, Arch. P. Tagliabue, Arch. G.Spinelli

5.500.000,00

PROGETTISTI

INCARICO

COMMITTENZA

LUOGO

ANNO

IMPORTO

Prato Sesia (NO)

Centro di attività economico-commerciali "Cascina Granda"

L’intervento è localizzato sul territorio Prato Sesia in provincia di Novara. Il Piano Regolatore prevedeva un’area per attività economiche e commerciali nell’intorno dell’antica “Cascina Granda”. Un viale di platani separa i due ambiti della cascina vera e propria e delle nuove attività economiche. La particolare posizione, ai margini dell’antico “Bosco del Pascalone” sulla strada di “Baragiotta”, oggi posta alla confluenza del raccordo della futura “Pedemontana” con La Valsesia, ha suggerito una serie di destinazioni,organicamente coordinate, tali da configurare il Centro come una porta di ingresso alla Valsesia, ai suoi prodotti ed alle sue tradizioni. L’edificio della cascina ha trovato una sua funzione quale di centro di esposizione e vendita di oggetti di antiquariato locale. Essa è stata pertanto recuperata con un attento restauro teso alla conservazione e valorizzazione delle parti originali. I nuovi interventi nella fascia a sud del viale, sono invece concepiti in senso innovativo,per la valorizzazione delle risorse locali. Il fabbricato n°1 ospita un centro vendita di prodotti alimentari e tipici della gastronomia locale a km “0”. Il fabbricato n°2 accoglie un centro di esposizione e promozione per sistemi e impianti per le energie rinnovabili. Il fabbricato n°3, infine, contiene un centro per la vendita di prodotti di abbigliamento. L’intero complesso è posto in una fascia di insediamento commerciali e produttivi consolidati lungo la statale, ma, ciononostante, è stata posta una particolare attenzione nella attenuazione dei volumi costituiti, sia con l’uso della forma gradinata, che con l’inserimento delle pensiline leggere in metallo e policarbonato atte a favorire un raccordo mediato con l’involucro. Infine, allo stesso scopo, è stato utilizzato il colore in fasce che annullano il volume, cromaticamente dedicate alla funzione dei fabbricati.