1/7

Isolato " Via S. Ambrogio"

Torino

Il progetto prevede una proposta di variante al PRGC con lo scopo di valorizzare un’area ex industriale, in parte convertita a terziario, ma ora in gran parte dismessa.
La proposta di Variante prevede le seguenti modifiche del PRGC:

· gli immobili formano una nuova Z.U.T. con indice "ordinario" di 0,7 mq SLP/ST elevabile a 0,8 mq SLP/ST con aree a parco e cessioni adeguate di Aree per Servizi

· gli immobili esterni alla nuova Z.U.T. rimangono nella A.T.S. 8l o nell'area a Servizi Privati già di PRG

· in funzione della carenza di nuova possibilità edificatoria residenziale  del PRG, considerata esaurita la possibilità di Variante residenziale senza l'approvazione della revisione della Legge 56/77, resta confermata la capacità edificatoria residenziale generata dall'indice dell'attuale A.T.S. con incremento della stessa (da A.T.S. a Z.U.T.) conferita a destinazione ASPI

· L'area di concentrazione edificatoria è localizzata lungo le vie Sant'Antonino, Filippa e la nuova via Guido Rey.

· I corpi di fabbrica residenziali sono posizionati in cortina lungo via Filippa (4pft) e la via Sant'Antonino (6pft+piano arretrato), secondo i normali parametri del Regolamento Edilizio; i corpi di fabbrica ASPI (1pft e 4pft) sono posizionati lungo la nuova via ad aprirsi verso il corso Monte Cucco e in elevazione pluripiano al di sopra dell'attività ASPI.

· Le Aree per Servizi sono localizzate verso la via Sant'Ambrogio e l'incrocio con la via Sant'Antonino come nella previsione originaria del Piano

2012

 Torino

Prelios SGR

Progetto preliminare

Arch. F. Vallero, Arch. S.Trucco, Arch. U. Bossolono

PROGETTISTI

INCARICO

COMMITTENZA

LUOGO

ANNO