Paola Tagliabue è nata il 28 novembre 1967, laureata al Politecnico di Torino in restauro architettonico, esercita la professione dal 2000.

Fin dagli anni dell'Università manifesta uno spiccato intesse per le tecnologie informatiche applicate all'architettura, che lo portano ad investire in attrezzature proprie e ad ultimare il corso di laurea con una tesi di restauro, all'avanguardia per l'anno 1994, sull'applicazione dell' informatica nella rappresentazione del progetto di conservazione e  che prendeva come modello Palazzo Zambelli  di Venezia, con tutte le complessità relative alle tipologie costruttive utilizzate e a quelle di  degrado presenti.

Le prime esperienze lavorative la portano a collaborare con diversi studi professionali per tenere corsi di apprendimento di programmi per computer grafica dedicati all'architettura, per sviluppare sistemi informatizzati di catalogazione dei Beni Culturali.
Per un anno collabora con lo studio ITEA di Rivarolo, specializzato in progettazione ambientale, rilievi topografici e lavori pubblici.

Dal 1996 al 1998 con l'assunzione presso il Consorzio Manital- Consorzio per i Servizi Integrati, ricopre e svolge attività in qualità di Responsabile Progettazione dell'Ufficio Tecnico, di Caposettore Pubblico Istituzionale dell'Ufficio Tecnico, di Responsabile interno delle sedi Manital in Italia e come componente dell'Ufficio Immagine supervisiona tutto il materiale divulgativo, illustrativo, pubblicitario del Consorzio Manital e cura l'immagine del Consorzio Manital verso l'esterno.

Dal 2000, con l'iscrizione all'ordine degli Architetti della provincia di Torino, inizia l'attività professionale che la porta anche alla collaborazione con altri studi professionali con i quali svolge l'attività di progettazione nel campo dei Beni culturali, del restauro e della nuova edificazione.

Tra i lavori più importanti si evidenziano la realizzazione del Villaggio Olimpico di Sestriere, la rifunzionalizzazione dell'Edificio S.E.I a Torino, l'intervento per la riqualificazione dell'Ex Area industriale Montefibre ad Ivrea e la realizzazione di residenze per anziani e Case di Cura Neuropsichiatriche in Piemonte.