1/7

Torino

Progetto di restauro e ristrutturazione edilizia a Piazza Hermada

L'intervento consiste nel recupero conservativo dell'ex convento del SS. Redentore, ora dismesso, convertendolo all'uso di residenze civili di alto livello. Il complesso è costituito da quattro edifici inseriti in ampio parco digradante sulla collina a cui si accede da via Don Giovanni Cocchi e da via San Martino a Torino. Villa Angelica, risalente al 1700, rappresenta l'edificio di maggior valore storico e culturale; il palazzo Redentore è un imponente edificio novecentesco che ha acquisito un valore ambientale nella memoria storica dei luoghi, casa San Martino è un pregevole piccolo edificio di maniera che merita la conservazione dei propri caratteri; Casa della vigna, infine, è un edificio di medie dimensioni, della metà del secolo scorso, completamente immerso nella spplendida natura del parco circostante.

L'insieme costituisce un pregevole complesso ambientale nel quale è inserita una bella chiesa neogotica, esclusa dall'intervento, che peraltro impone una particolare attenzione nella riequilibratura dei volumi al fine di liberarne il contorno. Il progetto si svolge nell'ottica del restauro ambientale, calibrandone i modi, dal conservativo all'innovativo, sui diversi caratteri dei singoli edifici. Una particolare attenzione è posta agli aspetti energetici e della sostenibilità con specifico riferimento ai caratteri microclimatici indotti da materiali e sistemazioni esterne, alle schermature, ai sistemi passivi e atutte quelle componenti attive che perseguono un elevato livello di benessere ambientale con un notevole risparmio energetico.

2011

Committente privato

Torino

Progettazione e Direzione lavori

Arch. F. Vallero, Arch. S.Trucco, Arch. G. Spinelli, Arch. F. Cucchiarati

7.740.000,00

PROGETTISTI

INCARICO

COMMITTENZA

LUOGO

ANNO

IMPORTO